Michael Caine e i suoi 5 look

Un gigante del cinema

Un uomo che ha donato la sua vita al cinema e alla cultura. Questa è la frase che userei per descrivere Michael Caine, un gigante del cinema internazionale. Più di sessant’anni di carriera, due premi Oscar e tre Golden Globe che, in realtà, non rendono giustizia ad un uomo così. Oggi, tuttavia, non sono qui per raccontarti quanto sia meraviglioso questo attore: voglio infatti parlare di una cosa nuova, ho voglia e bisogno di cambiare aria. Oggi vedremo insieme 5 look diversi, uno per ogni decennio, che hanno caratterizzato Michael Caine durante la sua lunghissima carriera.

1960/1970 - la passione di Woody

michael caine

Nel film  “Un cervello da un miliardo di dollari” Michael Caine interpreta il personaggio di Harry Palmer, un agente dell’intelligence. Il look mi ha ricordato molto diversi film di Woody Allen: occhiali spessi, capello ricciolino pettinato all’indietro. Insomma, un piccolo assaggio degli anni ’70! 

1970/1980 - il ricciolo regale

Degno di una discoteca anni ’70, Michael Caine in “California suite” raggiunge dei livelli eccezionali. Basettone da Wolverine, capello lunghezza media color rame e senza barba. Di fronte a lui Maggie Smith: l’attrice per questo film vinse l’Oscar come miglior attrice non protagonista. Nel film la Smith interpreta un’attrice che vola a Los Angeles per partecipare alla cerimonia di consegna degli Oscar, premio che alla fine non le fu assegnato. A volte la vita è proprio strana.

1980/1990 - il baffo del padrino

michael caine

Alla fine degli anni ’80 Michael Caine interpreta Laurence Jamieson, un truffatore che prende di mira solo donne estremamente ricche in “Due figli di…“. Baffo alla Marlon Brando de “Il Padrino” e capello corto laccato all’indietro. In effetti ha un po’ del truffatore: un grande rubacuori.

1990/2000 - Michael orgoglio Caine e pregiudizio

Che il film non sia un capolavoro lo si capisce subito dall’immagine qui sopra: “Festa in casa Muppet” è probabilmente uno dei film più imbarazzanti degli anni ’90, ma ha pur sempre rappresentato un punto di svolta nel “look” del nostro amato Michael. Sia per i capelli che per il costume, mi è sembrato di vedere il signor Darcy di “Orgoglio e pregiudizio“, ovviamente in versione anziana.

2000/2010 - l'Hulk Hogan del nuovo millennio

Le sue qualità di attore sono assolutamente fuori discussione, anche in ruoli particolari come quello che lo ha visto come uno dei personaggi del film “I figli degli uomini” di Alfonso Cuàron. Il look è molto interessante: capello lungo e barba incolta, occhiali con montatura a goccia molto sottili. Quando vidi per la prima volta questo film, ebbi la sensazione di vedere una versione alternativa del famoso wrestler Hulk Hogan.

2010/2020 - pensionamento fiorentino

Nei panni del maggiordomo più famoso della tv, Michael Caine è Alfred Pennyworth nella trilogia di Batman di Nolan. In una meravigliosa Firenze, è arrivato il momento di lasciare i look giovanili dietro le spalle: adesso è arrivato il momento di godersi la pensione!